Le gare

Autofficina Caputo - Via Buonarroti, 18 - 20090 Trezzano S/N (MI)  

Le gare
Il pilota
I trofei
Autocross
VelocitÓ ghiaccio

Il titolare, il Sig. Michele Caputo vanta un lungo elenco di partecipazioni e vittorie a gare automobilistiche. Sin dalla nascita dell’autocross in Italia ha dato sfoggio di grandi capacità nella preparazione e nella conduzione del mezzo. Ecco alcune immagini di gara risalenti agli anni ’70, anno in cui ha partecipato, tra l’altro all’  Inaugurazione dell’autodromo Pragiarolo di Maggiora (Novara) , tuttora in piena attività per gare di velocità su terra di fama internazionale, (tra gli appuntamenti fissi: la tappa prima tappa del campionato italiano il lunedì di Pasqua, l’ultima tappa del campionato europeo la seconda domenica di settembre e l’ultima tappa del campionato italiano la seconda domenica di ottobre.).

Iniziò con una Dune Buggy Momo allestita personalmente nella sua officina con la quale ebbe modo di imparare la tecnica di guida su sterrato e porre le basi per una lunga carriera che, passando attraverso la preparazione di svariate vetture tra cui un Maggiolino motorizzato Porsche, una Golf 1.600 centimetri cubici (cc)  primo modello con la quale negli anni ottanta, gareggiando contro avversari con vetture di cilindrata superiore, grazie ad una ottima preparazione di motore e telaio riuscì ad imporsi in svariate gare del campionato italiano ed europeo, nel quale tra l’altro già vantava un secondo posto a bordo di una Duecavalli nel trofeo Citroen disputato alla metà degli anni ’70.La carriera evolse poi con la preparazione di una Vokswagen Scirocco 1800cc trazione anteriore modello con il quale trovò il giusto feeling tanto da prepararne negli anni ben tre versioni sempre più curate e potenti e con le quali vinse nel 1990 il campionato italiano velocità su terra (evoluzione agonistica di quello che era l’autocross agli inizi). Appagato dall’esperienza terraiola inizia un nuovo stimolante iter di apprendimento e consolidazione nel campionato velocità su ghiaccio, versione invernale della velocità su terra, che vede le auto, dotate di gomme chiodate, sfidare ai massimi regimi le insidie del freddo che impongono una adeguata preparazione del motore e dell’auto stessa che si trova a fare i conti con dispendi di potenza atti allo sbrinaggio dei vetri e alla tenuta in temperatura dell’abitacolo. Ecco che dopo un altalenante partecipazione con Vw Scirocco 1.800cc ed Audi Quattro Coupé Sport 2200cc nel 1996 corona la stagione con la vittoria del campionato italiano a bordo della nuova Scirocco. Queste ultime due vetture sono ancora utilizzate per saltuarie partecipazioni a livello amatoriale dal Sig. Michele.

Attualmente il vulcanico titolare è fortemente impegnato nell’organizzazione di autoraduni di Volkswagen Maggiolini e Pulmini in collaborazione con il Classic Club Italia sezione Volkclassic; raduni a cui partecipa personalmente anche fuori regione con le auto della sua collezione , tanta è la passione che lo spinse alla partecipazione nel 2000 ad un raduno di Pulmini Vw in Olanda dove andò fiero di portare il suo Pulmino del 1953, a ragione ritenuto uno dei meglio conservati d’Italia e probabilmente tra i meglio funzionanti ancora in circolazione.